EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

MOVIMENTO E SALUTE

Che il movimento e uno stile di vita corretto permettono di mantenere un buono stato di salute è ormai risaputo, ma malgrado ciò la maggioranza della popolazione non ne è ancora consapevole.
L’ OMS ( Organizzazione Mondiale della Sanità ) ha lanciato un allarme: entro il 2020 il 70% della mortalità dei paesi ricchi, saranno causate da malattie non trasmittibili ( obesità, diabete, malattie cardiache, tumori ) dovute anche a scorretti stili di vita, cattiva alimentazione e mancanza di movimento, situazione sulle quali si può intervenire.

E’ evidente quindi l’importanza che assume la prevenzione attraverso 3 fattori: stile di vita, alimentazione e movimento.
Modificare questi fattori è difficile, si è spinti a farlo soltanto se si ha forte motivazione che nasce dalla conoscenza dei problemi e da un buon livello di consapevolezza personale.

Questo articolo vuole essere un aiuto ad assumere tale consapevolezza.
Il concetto di salute si è costantemente modificato negli anni, oggi la definizione non si basa come in passato sulla semplice assenza di malattia, ma comprende in modo più ampio il benessere della persona. Si parla di unitarietà tra corpo e mente: il benessere e l’ equilibrio tra questi determinano rapporti positivi con sé stessi e con gli altri e la capacità di interazione positiva nell’ambiente.
Va da sé, quindi, che avere una buona salute significa possedere una valida efficienza fisica, un buon equilibrio affettivo e psicologico, una buona capacità di adattamento alle mutevoli condizioni imposte dai diversi ambienti in cui si vive e da ciò che la vita riserva al singolo. Il concetto di salute è quindi dinamico, in continua evoluzione, poiché la salute va mantenuta, migliorata o recuperata a seconda della situazione in cui ci si trova ( fisica, relazionale, sociale, lavorativa, affettiva).

Gli attuali stili di vita si caratterizzano, dal punto di vista dei consumi energetici, come poco impegnativi. L’uso dell’auto, della moto, del computer o del televisore per citare le comodità più diffuse, porta a sedentarietà e scarsa attività fisica.

cibo salutare stile di vitaA questo punto si affianca anche il cambiamento nelle abitudini alimentari:

si mangia sempre più spesso fuori casa anche durante la settimana, si mangiano sempre meno cibi preparati con prodotti freschi e sempre di più cibi precotti o di rapida preparazione.
Le scelte alimentari e la sedentarietà rappresentano oggi fattori elevati di rischio per l’insorgenza di sovrappeso, obesità, sindrome metabolica, patologie cardiache ossia di malattie croniche le cui conseguenze sono causa di morte.

Per ottenere un soddisfacente livello di efficienza fisica il corpo ha bisogno di essere sollecitato, in maniera costante, da stimoli di movimento senza i quali si riduce la capacità di lavoro fisico e si creano condizioni favorevoli allo svilupparsi di patologie che si instaurano tanto prima quanto prima si inizia una vita sedentaria. Quanto detto riguarda tutti, negli ultimi anni si sta infatti assistendo al diffondersi tra i giovani di una nuova malattia definita “ sindrome ipocinetica” che causa sovrappeso e danni alla colonna vertebrale ( scoliosi, ipercifosi, iperlordosi ).

camminare-insieme movimentoDunque il movimento e la corretta alimentazione sono fattori essenziali per il nostro benessere: inattività e alimentazione scorretti portano ad accumulo di calorie ( eccesso di cibo) e loro mancato smaltimento ( mancanza di movimento) col tempo ciò si traduce in sovrappeso ed obesità, fattori che scatenano l’insorgenza di diverse patologie croniche: ipertensione, diabete, cardiopatie ischemiche, ictus, osteoporosi ed alcuni tumori.
Di contro corretta alimentazione ed attività fisica costante rappresentano importanti fattori di prevenzione.

Un ruolo di primaria importanza, nella prevenzione, lo ha, quindi, l’attività fisica che dovrebbe diventare elemento caratterizzante dello stile di vita personale.
La prevenzione però parte dall’informazione e dalla conoscenza dei rischi che possono comportare alcuni comportamenti scorretti sulla salute sia presente che futura.
L’attività fisica praticata in maniera regolare, migliora sia la funzionalità degli organi che degli apparati dell’organismo, incide in maniera significativa sulla qualità della vita, sullo stato di salute e sul benessere generale.

150 minuti di attività fisica la settimana sono già sufficienti per mantenersi in forma!!

Il movimento è prevenzione perchè è rimedio importante per i problemi di sovrappeso, riduce il rischio di infarto e ictus, riduce il colesterolo cattivo, previene il diabete, regolarizza la pressione arteriosa, favorisce una buona respirazione, previene l’osteoporosi.
Se ciò non fosse sufficiente a convincersi che è bene cominciare a muoversi aggiungiamo che il movimento sviluppa le capacità motorie in quanto aumenta i livelli di resistenza , aumenta la capacità cardio-respiratoria, migliora la forza e il tono muscolare, aumenta la capacità di sostenere sforzi, migliora la mobilità articolare, favorisce la coordinazione dei movimenti e facilita l’apprendimento delle tecniche motorie e sportive.

In più l’attività fisica e lo sport sono sinonimi di impegno, divertimento, vita sociale e quindi riducono lo stress ed influiscono in modo significativo sull’umore, sui livelli di autostima e sull’integrazione sociale.

Parlando di attività fisica non si deve intendere la sola attività sportiva o il frequentare la palestra. Una qualsiasi pratica motoria che dia origine ad un dispendio energetico, purchè costantemente ripetuto, può essere considerata un positivo apporto alla propria salute.

Per esempio basta camminare a passo rapido per almeno 30-40 minuti al giorno o andare in bicicletta o svolgere attività quotidiane che consentano di impegnare la propria struttura corporea e bruciare caloria.

Bisogna poi cambiare alcune abitudini quotidiane quando possibile e quindi salire le scale a piedi invece che usare l’ascensore, e spostarsi a piedi quando non sia necessario l’uso dell’auto o dei mezzi pubblici. E’ si importante andare in palestra, ma è altrettanto importante capire che dedicare una o due ore per un corso e poi vivere da sedentari il resto della settimana non rappresenta uno stimolo adeguato, né sufficiente per una vita attiva.

yoga meditazione stile di vitaTra le varie attività che si possono svolgere sono da privilegiare quelle prevalentemente aerobiche ( che portano cioè ad un aumento della frequenza cardiaca e della respirazione in modo prolungato nel tempo) e quelle che stimolano l’elasticità e la tonicità muscolare ( stretching, yoga, bicicletta, scale ).

Regola fondamentale per essere costanti nel fare attività fisica è scegliere l’attività da svolgere in base alle proprie preferenze, al piacere, al divertimento e alla soddisfazione personale che si provano nel praticarle.

Dott.ssa Maria Cama
Farmacista

Dott.ssa Maria Cama

Dott.ssa Maria Cama

Farmacista

Sarò lieta di fornire maggiori informazioni.
Telefona allo 0438 30 84 32

5 + 5 =