EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

ALLATTAMENTO AL SENO

Nei primi mesi di vita il latte materno rappresenta l’alimento privilegiato poiché contiene una quantità equilibrata di nutrienti che garantiscono la crescita e lo sviluppo ottimale degli organi del neonato, del suo sistema immunitario e dell’organismo nel suo complesso.
La montata lattea si ha dopo qualche giorno dal parto. Fino ad allora viene prodotto il “COLOSTRO”, un liquido che contiene tutto quello di cui il neonato ha bisogno. Il latte maturo invece ha una composizione più completa in zuccheri, glucidi e sali minerali.

COSA FARE

  • durante l’allattamento è bene privilegiare una dieta variata ed equilibrata, assumere cibi freschi, proteine del pesce e della carne (meglio bianca), carboidrati complessi (pasta, riso, cereali), frutta e verdura di stagione;
  • bere abbondante acqua per mantenere un buono stato di idratazione e consentire una produzione continua e ciclica del latte;
  • assumere tisane a base di galega, anice, finocchio atte a favorire e mantenere la produzione del latte, a ridurre le coliche e favorire la digestione del neonato;
  • il latte materno, quando necessario, può essere conservato in frigo 24/48 ore a 0-4 °C, circa 2 settimane invece a -8°C.
    Per la conservazione vanno usati contenitori appositi con chiusura ermetica sui quali verranno annotati giorno e ora. Il latte scongelato si può usare entro 24 ore e NON va ricongelato;
  • attaccare in maniera regolare e costante (circa ogni 3 ore) il neonato al seno per evitare il ristagno di latte che può portare come conseguenza lo svilupparsi di una mastite.

COSA NON FARE

  • non assumere farmaci se non su indicazione del medico;
  • non assumere grandi quantità di caffè, cacao amaro o cioccolato fondente;
  • non assumere bevande con cola, energy drink, alcolici.

ARTICOLI CORRELATI

COLICHE

Il lattante con coliche si agita, stringe le manine e piega le gambe trattenendo il respiro. Si tratta di una condizione transitoria, non pericolosa per il piccolo e quindi non è necessario preoccuparsi.

LO SVEZZAMENTO

A partire dai 6 mesi in poi il latte materno non è più sufficiente a garantire un apporto corretto di calorie e nutrienti al neonato e, di conseguenza, è indispensabile affiancare al latte nuovi alimenti. Lo svezzamento…

LA CONGIUNTIVITE

Generalmente nelle congiuntivite batteriche o virali la secrezione è purulenta ossia è presente del pus di colore bianco o giallo: per questo motivo al risveglio l’occhio si presenta “appiccicoso” e le palpebre sembrano “incollate”.

ALLATTAMENTO ARTIFICIALE (con latte formulato)

Quando non è possibile allattare in maniera naturale si può ricorrere, in tranquillità, al latte formulato comunemente chiamato allattamento artificiale. Quale latte o formula scegliere? il bambino lo tollera?

DIARREA RIGURGITO VOMITO

La diarrea nei bambini è spesso un sintomo della gastroenterite acuta, malattia causata da infezioni virali o da infezioni batteriche accompagnata da vomito, dolori addominali e febbre di intensità variabile…